Comitato di Avellino

Il Comitato provinciale della Croce Rossa di Avellino ha radici antiche. Già nel 1954, presso la popolazione avellinese, nasce la comune sensibilità ai principi e agli ideali che contraddistinguono il Movimento Internazionale e che i numerosi volontari che si sono alternati negli anni hanno fatto propri. Fin dal principio  la presenza nel territorio è stata forte e sentita. Sotto la guida del Presidente Dottor Diego de Vicariis, numerosi servizi, di cui alcuni in vigore tutt’ora, venivano erogati alla popolazione avellinese. Primo fra tutti il trasporto infermi, a cui fa seguito la distribuzione di vestiario e beni alimentari. Il Comitato femminile si faceva promotore delle famiglie in difficoltà e degli orfani attraverso il madrinato: tramite donazioni, si assicurava ai bambini il pagamento della retta scolastica presso l’Orfanotrofio Irpino di Zungoli, dove potevano ricevere istruzione e sostentamento. In aggiunta a ciò, erano previste e distribuite numerose borse di studio per studenti volenterosi ma poco abbienti e garantite colonie estive educative in Centri di Croce Rossa pugliesi e calabresi. Nel 1957 la Croce Rossa di Avellino si è dotata anche di uno dei più innovativi centri trasfusionali della Regione. Straordinario l’impegno profuso nelle attività internazionali di ricongiungimento familiare, espletate in una terra dove il fenomeno dell’emigrazione è stato significativo.

Attualmente, la Provincia di Avellino è un territorio vasto che consta di 119 comuni, distribuiti su una superficie di 2792 kmq. Questi Comuni fanno quasi tutti parte della regione storico-geografica dell’Irpinia, ad eccezione di quelli del Baianese (Agro nolano), del Vallo di Lauro (Agro nolano), e della Valle Caudina, zona gravitante sulla più vicina Benevento. La popolazione si attesta intorno ai 440mila abitanti a cui si aggiungono i circa 9500 cittadini residenti stranieri, in prevalenza di nazionalità rumena.L’età media del bacino d’utenza è di 42,4 anni e un 20% della popolazione è over 65, contro un 66,5 % appartenente alla fascia 14-65 anni e un 13,8% alla 0-14. Per meglio coprire la zona con i propri servizi, il Comitato Provinciale, che attualmente ha sede ad Avellino, in via degli Zoccolari, ha, negli anni, ampliato la sua zona di influenza costituendo dei gruppi periferici. Attualmente sono presenti sul territorio, strategicamente collocati, 10 gruppi: Avellino, Lauro, Taurasi, Parolise, Sant’Angelo dei Lombardi, Cervinara, Ariano Irpino, che è assurto allo status di Comitato Locale e a cui il gruppo di Villanova del Battista fa capo. 11 realtà molto eterogenee tra loro, con specializzazioni ed emergenze territoriali differenti a cui rispondere, ma tutte animate dalla voglia di aiutare il prossimo e di mettersi a servizio della comunità, con rispetto e competenza.

Il Comitato conta, al 2013, 688 soci, di cui 658 attivi e 30 ordinari.

Tra i mezzi a sua disposizione ha:

  • 9 ambulanze
  • 6 autovetture
  • 2 motocicli.

  

Presidente

Sig.ra Sabata Venezia

 

Delegati

Area I – Tutela e protezione della salute e della vita

Brunella Marotti

Area II – Supporto ed inclusione sociale

 

Area III – Preparazione della comunità e risposta ad emergenze e disastri

Sorella Giovanna Marino

Area IV – Disseminazione del Diritto Internazionale Umanitario, dei principi fondamentali, dei valori umanitari della cooperazione internazionale

 

Area V – Gioventù

Alessia Gaggiotti

Area VI – Sviluppo, Comunicazione e promozione del Volontariato

Valentina Manna